venerdì 27 settembre 2013

Chiedi e ti sarà dato



Oggi rifletto sul termine "perdita".
Cosa significhi, a quanti lati della nostra vita possa essere applicata.
E quanto dolore essa comporti, al di là della banalità grammaticale in essa condensata.

Fuori dalla finestra i panni sventolano al sole.
Due piantine sorridono liete ai raggi caldi e accoglienti, per nulla turbate dalla mia tristezza.
Ciò mi conforta: sapere che la natura fa comunque il suo corso nonostante la nostra inadeguatezza è di incentivo per continuare a sperare.

Mi attende un piatto di pastina al burro.
Oggi va così.

Nathaniel