domenica 21 settembre 2014

Complicanze gestazionali



Gli ultimi avvenimenti succedutisi nella mia vita rappresentano un chiaro avvertimento.
E non solo per me. 
I legami stretti con la forza - o meglio forzatura - del sangue hanno un impatto forte e visibile sui legami stretti per Amore e senso di Libertà interiore.
Il sangue è un elemento magico fondamentale su questo pianeta: basti pensare alla "leggenda" dei vampiri e a quanto spazio essa si sia andata creando nella cultura - popolare e non - degli ultimi 2 secoli.
I vampiri sono rappresentazione simbolica di parassiti energetici che si nutrono della forza vitale altrui, per scopi talvolta noti e talvolta sconosciuti. 
Ne esistono di tutti i tipi e forme, concepiti per chi si appoggia esclusivamente sulla razionalità per plasmare il proprio mondo e anche per chi ha la mente più elastica e riesce a percepire orizzonti più larghi, più "impossibili".
La magia è scomparsa dalle nostre vite secoli fa. 
O meglio: è scomparsa l'accettazione della magia.
Il razionalismo ha schiacciato il concetto di magia in un angolo trasformandolo in un surrogato di bieca superstizione adatto a donnette che praticano misteriosi rituali per soggetti disperati disposti a farsi svuotare cervello e portafogli pur di uscire dalla loro momentanea impasse.  
La magia è stata screditata al punto che ormai la mente collettiva quando vi pensa estrapola immediatamente dal ricordo l'immagine di Wanna Marchi o di un carismatico e quanto mai cinematografico Harry Potter.
La realtà però è ben diversa: coloro che agiscono da sempre dietro la cortina della realtà percepita hanno deriso e messo pubblicamente in soffitta il concetto di magia per poterla utilizzare a proprio piacimento al di là di ogni sospetto e di qualunque opposizione.
Non parlo ovviamente di bacchette magiche e pozioni composte con fegato di drago avvelenato. No di certo.
Parlo di una magia differente, occulta e - per questo - molto più pericolosa.
Bisognerebbe imparare a dare più credito all'Io bambino che suggerisce enormi verità al nostro Ego adulto, spaccone e stupidamente onniscente. 
E bisognerebbe imparare anche a fidarsi maggiormente del proprio intuito, che tanti miracoli è in grado di compiere per la nostra salvaguardia e incolumità. 

Il sangue è elemento primigenio di contagio.
Nel mondo della medicina molte, moltissime patologie vengono trasmesse attraverso la contaminazione del sangue.

E se fosse così anche a livello animico - energetico? 
Io so per esperienza diretta che è così. 
Era mio dovere dunque rendere testimonianza.
Il sangue non è solo portatore di una identità biologica, di uno specifico DNA ma è anche occulto veicolo di conoscenza e controllo energetico.

In questi casi l'aglio serve ovviamente a poco!
Meglio una sana meditazione, una detersione ottimale e un pizzico d'Amore che - guarda caso! - aggiusta anche i cocci più distrutti.


Sempre con Amore.
Prana