giovedì 15 maggio 2014

Satori




Come si diventa saggi?
Cercando altro e altrove.
Rincorrendo obiettivi più umani, più "normali". 
Soffrendo.
Perché chi cerca spesso non trova e quindi soffre.
E come si smette di soffrire? 
Restando fermi.
Centrati.
Senza aspettarsi più nulla.
Condizione irrealizzabile, si penserà in un primo momento.
Ma dopo aver valicato montagne e dirupi, dopo aver sofferto la fame e la sete, il caldo e il freddo, la solitudine e il vuoto, solo allora la Verità si rivela ai nostri occhi stanchi.
La Verità non può essere raccontata.
Può essere solo sperimentata.
Al pari dell'illuminazione. 
Se si è disposti a mettere in dubbio ogni ancoraggio, ogni sicurezza,  qualunque credo impunemente imposto dall'esterno allora - e solo allora - si sperimenterà l'euforia della Libertà primigenia concessa all'uomo per diritto di nascita.
La Libertà di Essere.
E solo Essere.
Al di là di ogni spazio e tempo conosciuto.

Nathaniel